IMMOBILI_ACQUISTO_CASA_CHIAVI_FOTOLIA-knq--835x437@IlSole24Ore-Web

Casa, valore degli scambi a 89 miliardi nel 2016

Con un balzo del 18,9%, nel 2016 il mercato della casa in Italia cresce per il terzo anno consecutivo (dopo il +6,5% di compravendite nel 2015 e il +3,5% nel 2014), arrivando a circa 534mila abitazioni acquistate. Questo il quadro del Rapporto Immobiliare residenziale 2017, realizzato dall’Agenzia delle Entratei. Una conferma della ripresa del settore che approfondisce i dati salienti già diffusi in occasione delle note trimestrali (a marzo però è stata registrata anche una frenata nell’ultima parte del 2016 rispetto ai trimestri precedenti).

Il valore complessivo delle compravendite, cresce da 76 a 89 miliardi, mentre restano stabili i nuovi contratti d’affitto delle abitazioni (+0,63% sul 2015). Aumentano anche le case acquistate tramite mutuo ipotecario (+27,3%).

In leggero aumento è anche la superficie media delle abitazioni oggetto di compravendita, che secondo il Rapporto Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate nel 2016 passa da 105,2 a 106,6 metri quadri, mentre il valore di scambio delle abitazioni, stimato in 89 miliardi di euro, è cresciuto del 17,4%.
I dati del 2016 sulle compravendite delle abitazioni «consolidano e accelerano il trend positivo riscontrato a partire già dal 2014, segnando un inequivocabile segnale di ripresa»; oltretutto si tratta di un aumento «diffuso e generale lungo tutta la penisola, sia nei grandi che nei piccoli centri», si legge nel Rapporto, che fra le cause di questi risultati positivi annovera diversi fattori.

In primis, fra questi c’è il fatto che «la profondità del punto di ribasso del ciclo degli acquisti non poteva proseguire ulteriormente, dato che l’abitazione è un bene d’uso primario». In secondo luogo, la congiuntura economica «è migliorata rispetto all’anno precedente» e il clima di fiducia «è anch’esso ulteriormente migliorato», rispetto agli ultimi mesi del 2015, nel corso del primo trimestre del 2016. Infine, le condizioni dei prestiti mediante mutuo ipotecario sono state nel corso del 2016 «decisamente favorevoli in termini di costo del credito», continua il rapporto Agenzia Entrate.

 

SEGUICI:

Facebook: https://www.facebook.com/GruppoCapital/

Twitter: https://twitter.com/GruppoCapital

Sito web: http://www.gruppocapital.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>