Cos’è una visura ipocatastale?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Che cos’è una visura ipocatastale? Il termine può trarre in errore in quanto si pensa spesso che sia un sinonimo della ben più nota visura catastale. In realtà così non è. Anzi tra i due documenti c’è una profonda differenza. Vediamo insieme qual’è ma soprattutto a cosa serve e cos’è di preciso una visura ipotecaria.

Cos’è una visura ipocatastale?

La visura ipocatastale è nota anche come visura ipotecaria o visura immobiliare.  E’ un documento,  anzi un accertamento che si fa in determinate situazioni. Serve a stabilire se una persona (soggetto fisico o giuridico) possiede un bene immobile e se su questo esistono dei gravami, ovvero ipoteche di qualunque tipo.

Quali dati si hanno con una visura ipocatastale o ipotecaria?

Su una casa o un terreno possono esistere numerosi tipi di gravami:

  • Ipoteca per un mutuo o finanziamento
  • Ipoteca giudiziaria ( decreto ingiuntivo o/o condanna al pagamento di determinate somme) dopo la condanna al pagamento di determinate somme)
  • Ipoteca legale (è quella che viene applicata sull’immobile in caso di mancati pagamenti di cartelle esattoriali ad esempio)
  • Citazioni  (ad esempio atti che contestano la proprietà immobiliare ad un soggetto, come accade in seguito a successioni / eredità o in casi di separazione coniugale).

 

A cosa serve una visura ipocatastale

Tutte queste situazioni, non permettono all’intestatario dell’immobile di vendere liberamente la proprietà. Tale documento è quindi fondamentale in un atto di compravendita immobiliare, ma anche per gli accertamenti per un’eredità. Non a caso è richiesto dal giudice tutelare per i minori  laddove si effettui una “accettazione di eredità con beneficio di inventario”.

Dove si richiede la visura ipocatastale?

La visura ipotecaria si richiede presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari di riferimento del territorio in cui si trova l’immobile.

Qual è la differenza tra visura catastale e visura ipocatastale?

La visura catastale offre informazioni circa la proprietà di un immobile, la sua tipologia ed i dati strutturali (metratura, indirizzo,  consistenza, classe, particelle ed altre informazioni reperibili al catasto).  La visura ipocatastale invece approfondisce l’aspetto di eventuali gravami ipotecari presenti sull’immobile e non i dati strutturali precisi.

Ambedue i documenti dunque sono utili quando si effettua una compravendita. E’ spesso consigliato rivolgersi ad un “visurista”, ovvero un professionista specializzato per reperire tale documentazione o effettuare tutta la compravendita dell’immobile -compreso questo servizio- con la propria agenzia immobiliare.

 

 

Share.

Leave A Reply