L’arredamento per una casa moderna

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Quale è il perfetto arredamento per una casa moderna? Per rispondere a questa domanda occorre prendere in considerazione alcune parole chiave: praticità, funzionalità, linearità, semplicità e volendo anche domotica! Per il resto tutto dipende dalle esigenze e dai gusti personali. Una casa moderna può essere arredata con diversi stili e dunque spesso è utile farsi consigliare da un professionista del settore, come un interior designer.  Ecco una piccola guida.

Lo stile moderno abbraccia una serie di “sotto – stili” caratterizzati da linee semplici e funzionalità, ma diversi tra loro per altri aspetti. I colori sono spesso chiari o dai caldi contrasti (bianco-grigio, beige -marrone scuro), mentre i materiali vengono ravvivati dalle lavorazioni che ne esaltino il pregio  a scapito ad esempio dei decori ad intarsi per il legno  (tanto cari allo stile d’arredamento classico).  Questi aspetti non sono solo legati ad una tendenza, ma anche alla recessità di arredare senza appesantire (e dunque dando luminosità ed ordine) ad ambienti sempre più piccoli, come i monolocali o i bilocali tanto richiesti negli ultimi anni nel mercato immobiliare. Ma quali dunque gli stili in cui orientarsi?

Arredare una casa moderna con uno stile classico

Non è una contraddizione in termini: esiste uno stile d’arredamento moderno che può essere definito “puro” o più semplicemente “classico”, in quanto senza tempo. L’idea è sempre quella di un ambiente senza fronzoli, pratico, dalle linee decise e pulite, in cui tutto è in armonia, dalle tonalità dei colori fino all’abbinamento dei materiali. Il legno è quello più utilizzato, non solo per i mobili, ma anche per le strutture divisorie e/o le pavimentazioni. Via libera a lampade ed oggetti di design.

Arredamento per una casa moderna: lo stile minimal

Lo dice la parola: “minimal”, ovvero essenziale. Questo stile è caratterizzato dalla mancanza assoluta di decorazioni ed ornamenti, che offre alla vista uno spazio ampio dominato da ordine e linearità. I mobili sono spesso anche privi di maniglie e pomelli, per lo più lucidi. La prevalenza dei colori è chiara. Il bianco è protagonista indiscusso. Sedie, ravolini e lampade rigorosamente di design. Gli accessori della cucina? Nascosti!

Arredamento per una casa moderna: l’industrial style

L’industrial style o stile moderno industriale è caratterizzato sempre dalla semplicità e dalla funzionalità, ma mette in risalto materiali e complementi d’arredo “spartani”, ovvero apparentemente non lavorati, come i mattoni a vista per una parete, il legno grezzo per un tavolo, una pietra scavata come lavello, il pavimento in calcestruzzo. Ammessi a vista pochi oggetti, a patto che ricalchino lo stile generale. I complementi d’arredo spesso sono in legno o metallo e ricordano quelli di una vecchia fabbrica: le tubature di un vecchio palazzo possono diventare oggetto d’arredo!

 

Arredamento per una casa moderno, lo stile Shabby

Per chi preferisce invece un arredamento moderno, ma più romantico c’è lo stile Shabby Fusion. E’ una versione rielaborata del più noto Shabby chic. Il principio (decisamente contemporaneo) è sempre quello del riutilizzo, del riciclo, del rinnovo di arredi “vecchi”, ma nell’ottica della funzionalità e semplicità dello stile moderno classico. Il colore dominante è ovviamente il bianco con cui si possono però ben armonizzare le tinte calde del legno.

 

Con l’aiuto di un architetto o un arredatore sicuramente sarà possibile trovare la soluzione più adatta ai propri gusti e necessità.

 

 

 

Share.

Leave A Reply