Che cos’è il contratto di mediazione immobiliare?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Cos’è il contratto di mediazione immobiliare? Se ti sei rivolto ad un’agenzia per affittare, vendere o acquistare una casa di certo ti troverai a sentir citare questo termine e di fatto a firmare il documento corrispondente se deciderai di dare l’incarico al professionista che hai contattato. Ma di cosa si tratta di preciso?

Cos’è il contratto di mediazione immobiliare?

Si tratta di un documento -che ha valore legale- attraverso il quale si affida ad un professionista (un agente/ agenzia immobiliare) il compito di mediare tra le parti (venditore acquirente o locatario e locatore) in caso di accordi circa uno o più immobili, come l’acquisto di una casa o l’affitto.

Chi riguarda il contratto di mediazione immobiliare?

Il contratto di mediazione immobiliare è un documento che viene firmato tra le parti di un accordo immobiliare ed un mediatore per garantire a quest’ultimo un compenso prestabilito, laddove l’intermediazione arrivi a buon fine. Il mediatore, agente o agenzia immobiliare, deve comunque essere un professionista iscritto al registro delle imprese o al REA (Repertorio Economico Amministrativo). E’ di fatto una giusta tutela del lavoro del mediatore che si impegna in assistenza con l’obiettivo di portare a termine un contratto tra due parti. A lui in pratica si affida un lavoro con la firma di un contratto di mediazione immobiliare scritto.

Quali clausole può contenere un contratto di mediazione immobiliare?

La normativa non stabilisce uno standard obbligatorio di contratto, ma in genere il mediatore ha un modello da fornire alle parti con sopra delle clausole specifiche come la percentuale del suo compenso e l’eventuale esclusiva. Questa non è obbligatoria, ma è certamente auspicabile per tutte le parti. E’ importante e fattibile per le parti inserire anche una durata di detto contratto di mediazione, così come è possibile introdurre altri piccoli dettagli (in caso di vendita di un appartamento ad esempio si può evidenziare la data entro la quale questo potrebbe essere liberato dal proprietario stesso). Tale documento quindi non deve spaventare i contraenti, ma anzi può e deve essere anche una loro forma di tutela in quanto a professionalità del mediatore.

 

Quali sono i compiti del mediatore immobiliare?

Il mediatore immobiliare ha il compito di mettere a disposizione dei clienti la sua professionalità: mette in contatto acquirenti e compratori, persone che cercano una casa in affitto con altri che vogliono locarla, pubblicizza l’immobile in questione su siti specifici, fornisce i documenti relativi alla casa, assiste e controlla. Non è alle dipendenze di una parte o dell’altra, ma semplicemente offre un servizio comune ad ambedue.

Share.

Leave A Reply