Un balcone per quanto piccolo è sempre uno spazio di vitale importanza in un appartamento. Non serve solo per riporci immondizia differenziata e scope o per stenderci il bucato: può diventare il tuo angolo di relax se arredato bene e con i giusti accessori. Se hai appena comprato un appartamento ed intendi ristrutturarlo con l’ausilio di esperti del settore, non dimenticare di inserire questo spazio all’aperto nel tuo progetto di casa. Ecco qualche idea su cui cominciare a ragionare.

  1. Il verde è importante: crea ombra, freschezza e privacy se si confina con un altro balcone. E’ utile sfruttare la verticalità, poggiando delle piantine su piccole mensole attaccate al muro e far scendere una pianta dal soffitto. In più si possono mettere dei vasi a cavallo della ringhiera del balcone (con gli opportuni portavaso, in modo da evitare il rischio di cadute). Fiorellini o piante aromatiche, ma anche un mini orto: puoi personalizzare come vuoi. Un consiglio. Se ami i rampicanti evita di metterli sulla parete principale: quando crescono possono occupare troppo spazio e comunque alla vista rendono il balcone ancora più piccolo. Falli crescere invece sulla ringhiera o su un separè in legno laterale. Crea il tuo piccolo e personale polmone verde per ossigenarti, anche se vivi in centro!
  2. Sì a mobili trasformabili o modulari.  Non puntare a divanetti o tavoli ingombranti per il tuo piccolo balcone. Quelli vanno bene per un terrazzo! Anche se c’è spazio per metterli, soffocherebbero l’ambiente riducendo al minimo i tuoi movimenti e le operazioni di pulizia. Opta invece per un tavolino e sedie pieghevoli da togliere e mettere in garage, magari nella stagione più fredda e piovosa. Oppure puoi scegliere mobiletti speciali, come il tavolo che si appoggia alla ringhiera o al muro (e magari è richiudibile) o un divanetto modulare.
  3. Attenzione ai colori. Scegli uno stile ed usa i colori del caso: non mescolare oggetti ed accessori diversi. Preferisci i toni pastello, il legno naturale o il bianco che donano leggerezza ed ariosità facendo sembrare il balcone più grande. Un innaffiatoio azzurro con un vaso abbinato su una mensolina basteranno a fare un gran bell’effetto.
  4. Lo stile shabby giocoso ed accogliente. Riesce a rendere accurato e al contempo fresco anche l’ambiente più piccolo. Bastano un tavolino e due sedie in ferro battuto rigorosamente bianchi, da affiancare se vuoi anche ad un mobiletto (magari un vecchio comodino della nonna riportato a nuovo e riverniciato)  e qualche mensola per avere un effetto chic. Il tutto da completare con cuscini colore pastello ed irrinunciabili mazzi di fiorellini sparsi qua e là. Per il tocco finale: candele o piccole lanterne!
  5. L’illuminazione: non solo la lampada, l’applique o la lanterna possono essere oggetti di arredamento, ma anche la luce stessa che emanano. Basti pensare all’atmosfera romantica che creano le candele o una luce soffusa. A seconda dello stile che hai scelto per arredare il tuo piccolo balcone, puoi abbinare l’illuminazione più adeguata: che ne pensi di piccole lampadine colorate che scendono dal soffitto? E delle lampade solari da mettere tra le piante? Favoriscono  un prezioso risparmio energetico e soprattutto non hanno fili penzolanti che ti intralciano il passaggio!