Non riesci a vendere casa? I 5 passi da fare

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

3131Non riesci a vendere casa? Probabilmente il passaparola e ed il cartello affisso fuori al portone non bastano. Oggi con internet e social media puoi arrivare ad un maggior numero di potenziali acquirenti, ma bisogna saper utilizzare questi mezzi e rivolgersi a professionisti del settore immobiliare è sempre la scelta migliore. Ecco come vendere casa in 5 semplici passi.

Come vendere casa: il primo passo è stabilire il valore dell’immobile

Per farlo hai diverse opportunità. Puoi rivolgerti ad un’agenzia immobiliare della tua zona: in genere offrono valutazioni gratuite di base anche senza vincoli contrattuali. In alternativa puoi chiedere la consulenza di un perito che potrà redigerti un vero e proprio documento circa il valore di mercato dell’immobile considerandone anche aspetti più particolari, come lo stato concreto dell’appartamento. Il tutto ad un costo da valutare in base al professionista prescelto, in media tra i 300 ed i 500 euro. Se vuoi farti solo un’idea puoi invece consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate nella sezione OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare) che raccoglie dati sui prezzi effettivi delle compravendite registrate nei vari comuni italiani. Ricorda che per quanto sia preziosa per te la tua casa, il valore di un immobile si basa sul mercato ed il prezzo è la prima cosa che guarda un acquirente.

Come vendere una casa, passo 2: prepara i documenti

Non è prematuro. Anzi, non solo sono fondamentali per una precisa valutazione del prezzo, ma serviranno al momento della trattativa (prima ancora che dell’atto notarile) ed averli pronti darà al potenziale acquirente la certezza che si tratta di un immobile in regola. Temporeggiare nella ricerca di un documento può farti perdere la vendita! Quali sono le carte necessarie? La piantina catastale, l’atto di proprietà (o provenienza), la certificazione energetica, ma anche le ricevute dei pagamenti del condominio.

Come vendere casa, passo 3: rinfresca le pareti ed aggiusta eventuali piccoli danni domestici

Non è un controsenso, ma una casa non rende se ha le mura gialle dal fumo o un tubo rotto in bella mostra: scapparebbe il 90% delle persone in visita. Di contro se non ti va o non hai tempo di impegnarti negli aggiustamenti, fai in modo che sull’annuncio immobiliare sia evidenziata la necessità di una piccola ristrutturazione. Allo stesso modo, fai sempre trovare le stanze in ordine e ben illuminate. Il primo impatto è fondamentale.

Come vendere casa, passo 4: affidati ad un professionista

L’agenzia immobiliare ha un costo, in genere il 3% della vendita. E’ per tale motivo che molti cercano di intraprendere la via del fai da te tra privati. E’ comprensibile. Ma se si considera che per vendere un immobile ci vogliono diversi mesi e tante visite può valere la pena in materia di tempo e qualità della vita. Un agente immobiliare infatti sa promuovere al meglio la tua casa, con una valutazione immediata e la pubblicità in opuscoli e siti web specifici. Non solo: effettua una selezione dei potenziali acquirenti da portare a casa tua e riceve le eventuali numerose chiamate a cui tu potresti non sempre essere in grado di rispondere. Senza contare poi che un’agenzia ti segue fino al momento dell’atto di compravendita per tutte le pratiche burocratiche del caso.

Come vendere casa, passo 5: la promozione della vendita della casa

Un professioista del settore sa come mettere in vetrina il tuo immobile, ma se vuoi fare da te tieni presente alcuni aspetti (oppure verifica che l’inserzione messa dall’agenzia vi corrisponda):

  • Il prezzo: deve essere presente e concretamente in linea con il mercato
  • Le foto: devono esserci e fatte bene, luminose e che evidenzino gli aspetti e le angolazioni più belle.
  • Le informazioni: complete seppue in piccola sintesi, ma soprattutto oggettive, che riguardano la realtà, nel bene (vicino alla metropolitana ad esempio) o nel male (da ristrutturare).
Share.

Leave A Reply