Vivere fuori Roma. Un’ipotesi che è balzata alla mente almeno una volta nella vita a tutti noi, intasati nel traffico soffocando dallo smog, in fila alla posta o semplicemente constatando di non conoscere il vicino di casa! Trasferirsi nei Comuni limitrofi alle grandi città è un trend ormai consolidato. L’obiettivo di giovani coppie e non è sicuramente quello di abbattere i costi dell’affitto o dell’acquisto dell’immobile (badando bene a compensare la spesa con quella per il trasporto se si lavora comunque in città), ma con l’obiettivo di una migliore qualità della vita. Nei dintorni di Roma ci sono numerose possibilità. Ne abbiamo selezionate 3 per chi ama il vero relax.

Castel Gandolfo ed i Castelli Romani

L’abbandono della città di Roma è iniziato già molti anni or sono a favore in particolare dei Castelli Romani: Marino, Frascati, Rocca Priora, Grottaferrata, Rocca di Papa, Albano, Nemi e Castel Gandolfo. Ognuno di questi centri ha una sua caratteristica particolare, ma tutti, a diverse altezze sul livello del mare offrono una buona qualità di vita, aria senza smog ed un’estrema vicinanza alla città. Tra il centro dei paesi e le loro periferie si stagliano villette e case di campagna, dove non sono inconsueti campi coltivati di frutta e verdura, mentre sono frequenti i vigneti. Il più rilassante? Probabilmente Castel Gandofo. Il borgo centrale è quello della residenza papale e passeggiare nella sua piazza dona l’idea di vivere in un altro mondo, fatto di silenzio e tempi infiniti. Particolarmente rilassante però è il Lago di Albano su cui si affaccia (tranne che nelle domeniche estive, ma sicuramente migliore del litorale romano): uno specchio d’acqua circondato da uno splendido bosco che volendo può essere impiegato per lunghe passeggiate. I prezzi delle abitazioni dipendono dalla tipologia e dal luogo preciso, ma sicuramente sono più bassi che nella capitale.

Cerveteri

Si trova a 42 km da Roma ed è ben collegato con la città metroplitana grazie all’autostrada A12 Roma – Civitavecchia, Ferrovie e bus di linea. Si affaccia sul mare ed è un piccolo gioiello dal quale è possibile accedere alla Necropoli etrusca del Sorbo e a quella della Banditaccia, una delle necropoli più monumentali del Mar Mediterraneo, dichiarata nel 2004 dall’Unesco, assieme a quella di Tarquinia, patrimonio mondiale dell’umanità. Il verde di cui è circondata questa cittadina fa il resto in tema di relax, senza considerare l’esperienza del visitare il monumento naturale Palude di Torre Flavia (area naturale protetta che si estende fino al mare).

Comprensorio dell’Olgiata

Spazi verdi a Nord della Capitale, in un comprensorio privato accessibile solo ai residenti e agli eventuali ospiti, che offre tutti i servizi necessari a portata di mano (supermercato, palestra, ecc). Si collega alla città grazie alla strada statale Cassia Bis e alla linea ferroviaria (per chi non ama spostarsi in auto). I prezzi, per chi decide di venire a vivere all’Olgiata non sono leggerissimi (qui si trovano anche le ville di personaggi pubblici famosi), ma considerando il verde e la tranquillità un pensiero ad un immobile da acquistare in questa zona va certo fatto!

Se pensi di andare a vivere fuori Roma, chiedi consiglio alla tua Agenzia immobiliare di zona.